Il migliore troncatrice Femi

 

Come scegliere la migliore troncatrice Femi del 2017?

 

Nella tua officina c’è tutto o quasi: per completarla ti sei reso conto che manca la migliore troncatrice per legno che il mercato possa offrire. Individuare quella giusta non è semplice e per tale ragione abbiamo realizzato questa piccola guida per parlarti di quella che secondo noi è la migliore troncatrice Femi del 2017.

Probabilmente ti starai chiedendo quanto ti costerà. Stai tranquillo perché nello scegliere il modello di troncatrice da suggerirti, ci siamo preoccupati che fosse in vendita a basso costo. Per convincerti ancora di più della bontà circa la nostra scelta, spendiamo un paio di parole sulla Femi. Si tratta di un’azienda italiana presente sul mercato da oltre 50 anni. Due le linee guida della Femi: l’innovazione e lo sviluppo.

Il tutto si è tradotto in macchinari affidabili e di qualità, scelti sia dai professionisti che dagli hobbisti. Prima di entrare nel dettaglio, vogliamo darti alcune dritte utili alla decisione finale. Se non sei particolarmente ferrato in tema di troncatrici, devi sapere che la prima cosa da tenere in considerazione è il tipo di movimento che fa la testa della macchina. Ci sono tre tipi di troncatrici: quelle fisse che si muovono solo verso l’alto e il basso, quelle ad angolo regolabile che fanno anche tagli a destra e sinistra con inclinazione massima di 45°, e la troncatrice radiale.

Questa ultima, a nostro avviso, è la più completa perché permette tutte le combinazioni di taglio e movimenti. Inutile sottolineare che più possibilità di taglio dà la troncatrice e più su, va il prezzo. Una precisazione importante: se opti per una troncatrice radiale perché magari sei attratto dalla varietà nell’angolatura di taglio, assicurati di comprare un attrezzo davvero di qualità perché spesso le macchine che offrono diverse possibilità di taglio, sono soggette a imprecisione. Ovviamente tale difetto riguarda attrezzi di tipo economico. La capacità di taglio è un altro parametro da tenere in grande considerazione prima dell’acquisto, insomma, si tratta di sapere quanta larghezza e spessore può tagliare la macchina.

 

 

Femi 732

Principale vantaggio

Il suo peso contenuto la rende particolarmente adatta per tutti i tipi di utilizzo outdoor. Trasportarla per eseguire un lavoro lontano dalla propria officina è un gioco da ragazzi.

 

Principale vantaggio

La Femi ha tanti pregi, è costruita con buoni materiali e soddisfa la precisione del taglio. Nonostante ciò, la riteniamo inadeguata a un uso professionale.

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Taglia a 45°

La troncatrice oggetto della nostra recensione ha un potente motore da 1500 W e una capacità di taglio da 162 mm. Stiamo parlando di una troncatrice ad angolo regolabile a 45°, quindi se ciò che ti interessa è una troncatrice radiale, non è questo l’acquisto che fa per te. Grazie alla presenza di un’asta di fermo, è possibile effettuare rapidi tagli in serie. Si tratta di una cosa molto utile, soprattutto quando c’è da fare tagli della stessa misura.

È presente lo spingilegno, grazie al quale si può spingere verso la lama il pezzo da tagliare. Molto interessante la dotazione di serie che comprende una lama con inserti in widia, la suddetta asta fermobarra per i tagli in serie, una protezione supplementare e un set di chiavi per i settaggi del caso.

Una macchina semi professionale

Abbiamo accennato alla potenza del motore, ma vediamo nel dettaglio quanto questa sia importante. Grazie ai 1500 W la Femi può lavorare e tagliare con precisione diversi tipi di legno, dunque sia morbidi che duri. Secondo noi è una macchina davvero perfetta per qualsiasi taglio, anche complesso, fatta salva la limitazione dei 45°. È bella, potente, versatile, ok ma non è per i professionisti.

Questo punto ci teniamo a chiarirlo. Forse è anche troppo per un’hobbista ma resta una macchina per chi non la usa per guadagnarsi da vivere. Potremmo definirla semi professionale, destinata al maniaco del bricolage. Se ti riconosci nella descrizione, l’acquisto ti soddisferà.

 

Una troncatrice solida

La struttura della troncatrice è in alluminio pressofuso. Il suo peso è di poco inferiore ai 14 Kg. Presta attenzione a questa caratteristica perché dà la dimensione di quanto sia facilmente trasportabile. Non a caso è una macchina che si presta anche per lavori outdoor. Una volta poggiata su una base solida, offre una grande stabilità: condizione fondamentale per eseguire tagli precisi e lavorare in tutta sicurezza.

La troncatrice dà ampie garanzie di robustezza, i materiali sono buoni e sembra destinata a durare a lungo. Non richiede una manutenzione particolare e i settaggi non sono complicati. Secondo noi è una macchina molto versatile, piacevole da utilizzare. Esteticamente si presenta bene: il colore naturale dell’alluminio ben si sposa con il rosso e il nero.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...
Cookies: Su questo sito possono essere presenti cookies tecnici di terze parti che permettono di fare analisi di tipo statistico su visite e comportamento dell'utenza, in particolare si tratta di cookies gestiti da Amazon e Google con il servizio Google Analytics.